Campionamento batteriologico delle CARCASSE animali nel MACELLO

Programma di intervento per il MACELLO

Per quanto riguarda il numero di campioni da analizzare vengono attuati i campionamenti su 5 carcasse, o su tutti gli animali macellati in una giornata se in numero inferiore a 5, con una frequenza da stabilirsi ai sensi del Decreto Direttore Generale Regione Lombardia n° 1055 del 08/02/2007Approvazione delle indicazioni sull’applicazione del Regolamento (CE) n. 2073/2005 – e in base all’andamento dei risultati ottenuti.

 

Frequenza di campionamento

Oggetto

Parametri da ricercare

Giornata di macellazione5 CARCASSE oppure tutti gli animali macellati in una giornata se in numero inferiore *CARICA BATTERICA TOTALE
ENTEROBACTERIACEAE
SALMONELLA

* Qualora uno stabilimento effettui la lavorazione per più giorni durante la settimana, il giorno di campionamento deve variare da una settimana all’altra, affinché sia coperto ogni giorno della settimana di lavorazione effettiva. Nel caso in cui nel giorno definito per il campionamento vengano macellati meno di 5 capi ungulati, o di 15 broiler o tacchini, il numero previsto dei capi da campionare deve essere raggiunto in più sedute successive di macellazione (Decreto Direttore Generale n° 1055 del 08/02/2007).

FREQUENZA CAMPIONAMENTI DI CARCASSE UNGULATI

Capacità produttiva

Frequenza minima di campionamento

Scelta

oltre 100 UGB1/settimana (media annuale)settimanale
tra 41 e 100 UGB1/settimana (media annuale)mensile
tra 21 e 40 UGB1/settimana (media annuale)bimestrale
tra 11 e 20 UGB1/settimana (media annuale)Trimestrale – 4 volte / anno
Fino a 10 UGB1/settimana (media annuale)Quadrimestrale – 3 volte / anno

1 1 UGB corrisponde a un capo bovino adulto, a due vitelli, a un solipede, a 5 suini, a 10 ovicaprini o a 20 agnelli, capretti o suinetti di peso vivo inferiore a 15kg

(Decreto Direttore Generale n° 1055 del 08/02/2007).