UNI EN ISO 22005: Sistemi per la Rintracciabilità di Filiera nelle Aziende Agroalimentari

Che cos’è

La ISO 22005 recepisce le norme italiane UNI 10939:01 relativa a “Sistema di rintracciabilità nelle filiere agroalimentari” e UNI 11020:02 relativa “sistema di rintracciabilità nelle aziende agroalimentari” e si applica a tutto il settore agroalimentare, comprese le produzioni mangimistiche.
Tale norma è il documento di riferimento internazionale per la certificazione di sistemi di rintracciabilità agroalimentari.
L’implementazione di sistemi di rintracciabilità nelle aziende e nelle filiere agroalimentari costituisce uno strumento indispensabile per:
  • rispondere agli obblighi cogenti,
  • valorizzare particolari caratteristiche di prodotto, quali l’origine/territorialità e le caratteristiche peculiari degli ingredienti,
  • soddisfare le aspettative del cliente (inteso sia come GDO, sia come consumatore finale).
Il solo sistema di rintracciabilità non è in grado di garantire la sicurezza del prodotto alimentare, ma può sicuramente dare un importante contributo al raggiungimento di tale obiettivo.
Infatti qualora si manifesti una non conformità di tipo igienico-sanitario, consente da un lato di risalire fino al punto della filiera in cui si è originato il problema, dall’altro di procedere, se necessario, con il ritiro “mirato” del prodotto.

Punti chiave

La progettazione di un sistema di rintracciabilità deve necessariamente definire i seguenti aspetti:
  • obiettivi del sistema di rintracciabilità
  • normativa e documenti applicabili al sistema di rintracciabilità
  • prodotti e ingredienti oggetto di rintracciabilità
  • posizione di ciascuna organizzazione nella catena alimentare, identificazione dei fornitori e dei clienti
  • flussi di materiali
  • le informazioni che devono essere gestite
  • procedure
  • documentazione
  • modalità di gestione della filiera

Vantaggi

  • Supportare il sistema che l’azienda ha implementato per garantire il rispetto dei requisiti igienico sanitari e di qualità del prodotto
  • rispondere alle richieste esplicite del consumatore
  • definire la storia e l’origine del prodotto
  • facilitare eventuali ritiri o richiami dei prodotti commercializzati
  • identificare le responsabilità di ciascun operatore della filiera
  • facilitare il controllo di specifiche informazioni che riguardano il prodotto agroalimentari
  • comunicare specifiche informazioni ai maggiori  stakeholder nonché ai consumatori
  • adempiere ad eventuali obblighi imposti da normativa locale, nazionale o internazionale
  • aumentare il rendimento, la produttività e i guadagni dell’organizzazione
Potrebbero interessarti

Stesura e Implementazione del Piano di Autocontrollo (Manuale HACCP)

TQSI Servizi Integrati, tramite i suoi esperti di settore, si occupa di realizzare le procedure, redigere il Manuale di Autocontrollo e assistere il cliente nell'implementazione del piano di autocontrollo (HACCP) nel rispetto dei requisiti del Regolamento (CE) 852/2004.

Visita di Verifica periodica per la corretta Gestione dell'Autocontrollo HACCP presso il cliente

Dotarsi di un Piano di autocontrollo non significa soltanto assolvere un obbligo di legge, ma soprattutto garantire al consumatore che la preparazione e somministrazione dei cibi vengano effettuate in modo igienico. Tale garanzia può essere offerta solo se le misure di autocontrollo vengono mantenute costantemente applicate, aggiornate e verificate periodicamente.

Revisione del Piano di Autocontrollo (HACCP)

I consulenti TQSI Servizi Integrati aiutano le aziende del settore agroalimentare a tenere sempre aggiornato e conforme ai requisiti di legge il proprio piano di autocontrollo HACCP.

Semplificazione delle procedure di Autocontrollo HACCP

Gli adempimenti documentali previsti dal Reg. 852/04 sono applicati tramite il rispetto di prerequisiti e corrette prassi igieniche, basate sui principi del Sistema HACCP in modo semplificato. La Regione Lombardia ha emanato le Linee Guida sulla semplificazione del Sistema HACCP nelle piccole imprese alimentari di cui all’allegato C1 della- Delibera 1105/2013.

Sopralluogo Preventivo di Verifica Adempimenti in Materia di Igiene

In seguito a un sopralluogo presso la Vostra sede, i nostri tecnici provvederanno alla verifica della corretta gestione di tutti gli adempimenti previsti dalla vigente legislazione inerente l’igiene degli alimenti. Viene rilasciato un resoconto di questo sopralluogo, riservato al titolare, che servirà come promemoria delle situazioni da sanare.